Val D'Arbia

Questo vino Doc prende il nome dalla Val d'Arbia, un'ampia zona in provincia di Siena che confina con il territorio del Chianti. Questa località, ricca di storia, è famosa a causa della battaglia tra Firenze e Siena del 1260, raccontata dal sommo poeta Dante Alighieri nella Divina Commedia. Ma da molti secoli oramai la fama di questo territorio è legata alla produzione di un vino bianco, appunto il Val d'Arbia Doc, prodotto in dodici comuni della provincia di Siena, precisamente Castellina in Chianti, Radda in Chianti, Gaiole in Chianti, Monteriggioni, Castelnuovo Berardenga, Sovicille, Asciano, Monteroni d'Arbia, Murlo e Buonconvento. Il vino Val D'Arbia viene prodotto anche nella versione Vin Santo Dolce, Semisecco e Secco.

 Vitigno

Il Val d'Arbia viene prodotto con uve dei vitigni Trebbiano toscano e Malvasia del Chianti (70-90%) e Chardonnay (10-30%). Possono concorrere altri vitigni a bacca bianca con esclusione di quelli aromatici (fino al 15%). La resa massima è di 110 q/ha. È previsto anche il Val d'Arbia Vin Santo, dolce, secco o semisecco, ottenuto con le stesse uve, seguendo le pratiche tradizionali e invecchiato in caratelli per almeno tre anni.

 Caratteristiche

Aspetto    Il Bianco presenta colore giallo paglierino tenue con riflessi verdognoli; il Vin santo presenta invece colore che varia dal paglierino all'ambrato più o meno carico. 
Profumo   Il Bianco ha profumo delicato, fine, fruttato; il Vin santo ha odore intenso, etereo, caratteristico. 
Gusto  

Il Bianco ha sapore asciutto, fresco, armonico; mentre il Vin Santo presenta sapore dal secco al dolce, armonico, morbido con retrogusto amarognolo.

Gradazione  

La gradazione alcolica minima per il Bianco è di 10,50% vol, mentre per il Vin Santo è di 17,00% vol.

Età ottimale  

Il Vin Santo va invecchiato per 3 anni.

  Calice e servizio

Il Val d'Arbia Bianco va servito in calici svasati a una temperatura di 8-10°C. La versione Vin santo va servito in calici di media capacità a tulipano a 10-12 gradi di temperatura. .

 

  Zona di produzione

  

  Tipologie

  • Val D'Arbia Bianco
  • Val D'Arbia Vin Santo Secco.
  • Val D'Arbia Vin Santo Semisecco.
  • Val D'Arbia Vin Santo Dolce.
 Abbinamento con i   cibi

Al Val d'Arbia Bianco secco si possono abbinare insalate di mare, le cieche alla pisana e primi piatti con salse leggere. La versione Vin Santo si abbina invece ai biscottini di Prato, ai brigidini, al buccellato, al castagnaccio e ai ricciarelli.