Pomino

La zona del Pomino Doc è una delle più piccole ma anche una delle più note a livello internazionale. Merito dell'eccellente qualità dei suoi vini nelle quattro diverse tipologie (Bianco, Rosso, Vin Santo Bianco, Vin Santo Rosso), qualità che le deriva da un terreno particolarmente vocato alla vitivinicoltura e da un ambiente di alta collina che favorisce l'esaltazione dei profumi e la predisposizione all'invecchiamento. Una fama meritata e anche radicata poiché già all'inizio del XVIII secolo la zona di Pomino era considerata tra le quattro migliori della Toscana. La viticoltura di Pomino è stata tra le prime ad adottare la specializzazione dei vigneti. Anche l'introduzione di alcuni vitigni nobili di origine francese contribuì alla valorizzazione dei vini di Pomino, una ricerca e una sperimentazione che continuano con successo anche oggi. La zona DOC è limitata alla frazione di Pomino nel comune di Rufina in provincia di Firenze. Questa Doc è disponibile nelle tipologie di Bianco, Rosso, Bianco Riserva, Rosso Riserva, Bianco vendemmia tardiva, Rosso vendemmia tardiva, Vin Santo, Vin Santo Rosso, Pinot Nero, Merlot, Chardonnay e Sauvignon.

 Vitigno

La Doc Pomino Bianco, Bianco riserva, Bianco Vendemmia tardiva e Vin Santo è ottenuta da uve di Pinot bianco, Pinot grigio e Chardonnay, da sole o congiuntamente fino al 70%. Per la restante percentuale possono concorrere uve di altri vitigni a frutto bianco idonei alla coltivazione nell'ambito della regione Toscana. Il Pomino Rosso, Rosso riserva e Vin Santo Rosso Doc è ottenuto da uve di vitigno Sangiovese per un minimo del 50% e da Pinot nero e Merlot da soli o congiuntamente per il restante 50%. La tipologia di Pomino Chardonnay Doc è ottenuta per un minimo del 85% da uve Chardonnay, la restante percentuale è ottenuta da vitigni a bacca bianca coltivati nell'ambito della regione Toscana. Per la tipologia Pomino Sauvignon Doc concorrono alla produzione uve di vitigno Sauvignon per un minimo dell'85%, la restante percentuale è ottenuta da vitigni a bacca bianca coltivati nell'ambito della regione Toscana. La tipologia di Pomino Pinot Nero Doc è ottenuta per un minimo dell'85% da uve di Pinot Nero, il restante 15% è ottenuto da uve di altre varietà di vitigni a frutto rosso idonei alla coltivazione nell'ambito della regione Toscana. Per la tipologia Pomino Merlot Doc, concorrono alla produzione uve di vitigno Merlot per un minimo del 85%, per la restante percentale vengono utilizzate uve delle varietà di vitigni a frutto rosso idonei alla coltivazione nell'ambito della regione Toscana.

 Caratteristiche

Aspetto    Il Pomino Bianco e Bianco Riserva presenta un colore bianco paglierino a volte con riflessi verdolini. Il Pomino Rosso e Rosso Riserva si presenta di colore rosso rubino vivace, con sfumature granate più o meno intense a seconda del grado d'invecchiamento. La tipologia Pomino Sauvignon e Pomino Chardonnay si presenta di colore bianco paglierino con riflessi verdolini. La tipologia Pomino Vin Santo Bianco si presenta di colore giallo con riflessi che vanno dal paglierino all'ambrato intenso, mentre il Pomino Vin Santo Rosso presenta tonalità granate più o meno intense. La tipologia Pomino Merlot e Pomino Pinot Nero si presenta di colore rosso rubino vivace con sfumature granate più o meno intense. Il Pomino Bianco e il Pomino Rosso Vendemmia tardiva si presentano di colore giallo paglierino intenso fino all'ambrato per il bianco, rubino più o meno intenso tendente al granato per il rosso.
Profumo   Il Pomino Bianco e Bianco Riserva ha odore delicato e gradevole. Il Pomino Rosso e Rosso Riserva ha profumo vinoso, intenso e caratteristico. La tipologia Pomino Sauvignon e Pomino Chardonnay all'olfatto risulta gradevole, delicato e fruttato. La tipologia Pomino Vin Santo Bianco e il Pomino Vin Santo Rosso all'olfatto risultano eterei, intensi. La tipologia Pomino Merlot e Pomino Pinot Nero hanno odore vinoso intenso e caratteristico. Il Pomino Bianco e il Pomino Rosso Vendemmia tardiva hanno odore etereo intenso.
Gusto  

Il Pomino Bianco e Bianco Riserva ha sapore armonico, asciutto, di medio corpo e dal retrogusto lievemente amarognolo. Il Pomino Rosso e Rosso Riserva hanno sapore armonico, asciutto e robusto, si può rilevare una leggera tannicità nei prodotti giovani, mentre può risultare più vellutato in quelli invecchiati, facendo percepire talvolta sentori di confettura. La tipologia Pomino Sauvignon e Pomino Chardonnay hanno gusto armonico asciutto, con un retrogusto amarognolo. La tipologia Pomino Vin Santo Bianco e il Pomino Vin Santo Rosso hanno entrambi sapore armonico e vellutato. La tipologia Pomino Merlot e Pomino Pinot Nero ha sapore asciutto, armonico e leggermente tannico nei prodotti giovani. Il Pomino Bianco e il Pomino Rosso Vendemmia tardiva hanno sapore armonico e vellutato.

Gradazione  

La gradazione minima del Pomino Bianco e Bianco Riserva è di 11,00% vol per il Bianco e di 12,00% vol per il Bianco Riserva, quella del Pomino Rosso e Rosso Riserva è rispettivamente di 12,00% vol e di 12,00% vol. La tipologia Pomino Sauvignon e Pomino Chardonnay hanno una gradazione minima di 11,00% vol. La tipologia Pomino Vin Santo Bianco e Pomino Vin Santo Rosso hanno una gradazione minima di 15,50% vol. La tipologia Pomino Merlot e Pomino Pinot Nero hanno una gradazione minima di 12,00% vol. Il Pomino Bianco e il Pomino Rosso Vendemmia tardiva hanno gradazione minima di 12,00% vol.

Età ottimale   Pomino Rosso: almeno sei mesi in botti di rovere o in piccoli carati di rovere: Pomino Rosso Riserva: non meno di due anni, di cui almeno dodici mesi in botti di rovere o in piccoli carati sempre di rovere. Pomino Bianco Riserva: non inferiore a un anno, di cui almeno otto mesi in botti di rovere o in piccoli carati sempre di rovere. 

 

 

  Zona di produzione

  

  Tipologie

  • Pomino Bianco
  • Pomino Rosso
  • Pomino Bianco Riserva
  • Pomino Rosso Riserva
  • Pomino Bianco vendemmia tardiva
  • Pomino Rosso vendemmia tardiva
  • Pomino Vin Santo
  • Pomino Vin Santo Rosso
  • Pomino Pinot Nero
  • Pomino Merlot
  • Pomino Chardonnay
  • Pomino Sauvignon

 Calice e servizio

Il vino Pomino Bianco Doc va servito in calici svasati a una temperatura di 8-10°C. Il Pomino Rosso va servito in calici ballon a una temperatura di 16-18°C. Le tipologie Vin santo bianco e rosso vanno serviti in piccoli calici a una temperatura di 10-12°C.

 

 Abbinamento con i   cibi

Il Pomino Bianco si accompagna bene alla cucina di mare a base di molluschi e crostacei e a pietanze tradizionali toscane come il marzolino, la panzanella e l'acquacotta. Il Pomino Rosso va abbinato invece a piatti strutturati come il Pecorino toscano stagionato, il salame, la salsiccia, la finocchiona, i fegatelli di maiale. Le tipologie Vin santo bianco e rosso sono ideali assieme ai dolci e alla pasticceria secca tradizionale.