Nobile di Montepulciano

Il Vino Nobile di Montepulciano è un vino rosso a Denominazione di Origine Controllata e Garantita (DOCG) prodotto su terreni collinari compresi tra i 250 ed i 600 metri sul livello del mare nel territorio del comune di Montepulciano in provincia di Siena. È uno dei vini più antichi d'Italia. In un documento del 789, citato da Emanuele Repetti nel Dizionario Geografico Fisico Storico della Toscana, il chierico Arnipert offre alla Chiesa di San Silvestro a Lanciniano sull'Amiata un terreno coltivato a vigna e situato nel castello di Policiano; in un altro documento del 17 ottobre 1350, sempre citato dal Repetti, si stabiliscono le clausole per il commercio e l'esportazione di un vino prodotto nel distretto di Montepulciano.

La storia di Montepulciano (di origini etrusche) è da sempre intimamente legata alla fama delle sue vigne e del suo vino. Il riconoscimento come DOCG arriva nel 1980.

Il Vino Nobile di Montepulciano è un prodotto non "di serie" (anzi, di quantità ridotta) e di altissima qualità che nel suo gusto, nei suoi aromi, nei suoi colori riesce a sintetizzare la storia, la cultura, l’intelligenza di una comunità che vi si dedica con passione ed impegno.

 Vitigno

Sangiovese (denominato a Montepulciano Prugnolo gentile): minimo 70%. Può concorrere il Canaiolo nero fino ad un massimo del massimo 20%; possono inoltre concorrere fino ad un massimo del 20%, i vitigni raccomandati e/o autorizzati per la provincia di Siena purché la percentuale dei vitigni a bacca bianca non superi il 10%. La resa di uva per ettaro non deve essere superiore agli 80 q.

 Caratteristiche

Aspetto    Colore rubino tendente al granato con l'invecchiamento.
Profumo   Intenso, etereo, caratteristico.
Gusto  

Il sapore è sapore asciutto, equilibrato e persistente, con possibile sentore di legno.

Gradazione  

Gradazione alcolica minima 12,50% vol; 13,00% vol la riserva.

Età ottimale  

2 anni (da 12 a 24 mesi in botti di legno), a decorrere dal 1° gennaio dell'anno successivo a quello della vendemmia. Con almeno tre anni di maturazione calcolati a partire dal 1° gennaio dell'anno successivo a quello di produzione delle uve, di cui sei mesi di affinamento in bottiglia, il Vino Nobile di Montepulciano può portare la qualificazione "riserva".

 Calice e servizio

Si serve ad una temperatura di 18° - 20 °C, stappando la bottiglia due ore prima, in calice per vini rossi di gran corpo tannici. 

 

  Zona di produzione

  

  Tipologie

  • Vino Nobile di Montepulciano
  • Vino Nobile di Montepulciano Riserva

 Abbinamento con i   cibi

Classico vino da arrosti di carni rosse, selvaggina e cacciagione, pollame nobile e formaggi stagionati. Nelle grandi annate, moderatamente invecchiato, è un piacevole vino "da meditazione".