Marzolino del Chianti

Il Marzolino del Chianti, è prodotto con latte intero di pecore di razza Appenninica, e nasce nel cuore del Chianti, nell’ambito di una produzione familiare sempre meno diffusa. La tecnica di lavorazione tradizionale prevede l’aggiunta di cagliofiore ricavato dal fiore di carciofo selvatico; tuttavia è oggi frequente l’utilizzo di caglio di vitello. Dopo sette giorni di maturazione in cantina, il Marzolino può stagionare per un periodo che varia da uno a cinque mesi: in questa fase le forme vengono unte con olio di oliva e morchia. È proprio tale trattamento a conferire un colore marrone alla crosta dei formaggi stagionati, mentre le forme fresche hanno crosta di colore tra giallo e rossiccio. Il Marzolino del Chianti si presenta in forme ovali del peso di 0,5-1,5 chilogrammi. Il suo gusto, sempre intenso e caratteristico, tende a diventare piccante con la stagionatura. Tra marzo e aprile si ottiene il Marzolino migliore, grazie all’utilizzo del latte che porta con sé i profumi dalla primavera.