Lardo di Colonnata

Il Lardo di Colonnata, in passato considerato il companatico "povero" per i lavoratori delle cave, è oggi una delizia IGP. La sua stagionatura in conche di marmo di Carrara e la giusta scelta delle spezie conferiscono al Lardo di Colonnata le sue caratteristiche uniche: un sapore fresco e delicato, un profumo fragrante ed una particolare morbidezza. La zona di produzione è rappresentata esclusivamente da Colonnata, frazione montano collinare del comune di Carrara, provincia di Massa Carrara. Viene lavorato fresco: entro 72 ore dalla macellazione esso viene rifilato, massaggiato con sale e collocato a stagionare nelle apposite vasche di marmo, che prima vengono strofinate con aglio, alternando strati di lardo con altri ingredienti fino al riempimento del recipiente. Sulla conca viene messo un coperchio di marmo. L'umidità naturale delle grotte e la porosità delle pareti di marmo della conca stabiliscono condizioni naturali ideali per la maturazione del prodotto. La ricetta classica per apprezzare tutto il sapore del Lardo di Colonnata è adagiarlo su fette di pane toscano, abbrustolite, lasciandolo sciogliere lentamente; oppure lo si può mettere nei panini assieme a pomodori e cipolle crudi, come facevano i cavatori di marmo un tempo. Ma può anche essere gustato con la polenta, oppure, connubio perfetto, in abbinamento con i gamberetti, avvolti dentro le sue fettine, e servito su un letto di pomodori.