Artigiani pelletteria

Pelletteria

In Toscana, la lavorazione della pelle risale all’epoca medievale, e già nella metà del XVIII secolo era diffusa in tutta la regione. Per questa ragione nella Valdelsa da secoli si è diffusa la produzione di  tomaie, suole, calzature, finimenti per selle, guanti, valigeria, stampa di cuoiami e accessori vari.

L’industria della pelle fu favorita dalla posizione geografica della Valdelsa e dalla presenza di vie di comunicazione consolidando una forte tradizione commerciale. Partendo da Pisa, già nota per la concia delle pelli, grazie al trasporto fluviale sul fiume Arno dove le merci venivano trasportate dai navicellai, la lavorazione delle pelli si diffuse per tutto il basso valdarno fino a Firenze.

Quello della lavorazione della pelle è un artigianato dinamico e in linea con i tempi, sempre all'avanguardia con le mutevoli tendenze di moda e di costume, tanto che l’industria della pelle si è raffinata e ancora oggi è conosciuta in tutta Italia, con prodotti di altissima qualità e manifattura, come l’abbigliamento in pelle e calzature esportati in tutto il mondo.