Le città dell'olio

L’Associazione Nazionale Città dell’Olio, fondata nel 1994, riunisce Comunità Montane, Camere di Commercio, Province e Comuni italiani a chiara vocazione olivicola, per promuovere l’olio extravergine di oliva ed i territori di produzione. L’associazione opera al fine di divulgare la cultura dell’olivo e dell’olio di oliva di qualità, tutelare e promuovere l’ambiente ed il paesaggio olivicolo, diffondere la storia dell’olivicoltura e garantire il consumatore attraverso la valorizzazione delle denominazioni di origine.

I Comuni associati della Toscana sono 42: Castiglion Fiorentino, in provincia di Arezzo; Calenzano, Montaione, Reggello, Vinci, in provincia diFirenze; Arcidosso, Capalbio, Castel del Piano, Cinigiano, Gavorrano, Grosseto, Massa Marittima, Pitigliano, Roccastrada, Scansano, Seggiano, Semproniano, in provincia diGrosseto; Castagneto Carducci, Rosignano Marittimo, San Vincenzo, Suvereto, in provincia di Livorno; Fosdinovo, in provincia di Massa Carrara; Montescudaio, Riparbella, in provincia di Pisa; Asciano, Castiglione d'Orcia, Cetona, Chiusi, Montalcino, Montepulciano, Pienza, Poggibonsi, Radicondoli, Rapolano Terme, San Casciano dei Bagni, San Gimignano, San Giovanni d'Asso, San Quirico d'Orcia, Sarteano, Siena, Sinalunga, Trequanda, in provincia di Siena. A questi si aggiungono la Comunità Montana Amiata – Grosseto, la Provincia di Grosseto, la Provincia di Pisa, la Provincia di Siena.