Confetture

Le confetture sono quei prodotti preparati con uno o più tipi di frutta (ad eccezione degli agrumi), ottenuti impiegando almeno il 35% di polpa di frutta; per le confetture extra il minimo di polpa di frutta è rappresentato dal 45%. Il termine "marmellate" invece si riferisce a conserve di frutta preparate esclusivamente con purea, polpa e succo. Nell’uso comune i due termini sono equivalenti e vengono utilizzati come sinonimi.

Grazie all'abilità dei produttori toscani, questi frutti della terra danno vita a vere e proprie specialità quali le marmellate artigianali, prive di conservanti e coloranti, le cui lavorazioni seguono metodi e ricette antiche e naturali e proprio per questo motivo i prodotti conservano il sapore della "tradizione toscana", semplice e genuina.

Esistono numerosi tipi di marmellate e confetture tipiche delle diverse zone della Toscana. Per citarne alcune, la marmellata di "fichi senese", la confettura di "susine di Montepulciano", le confetture extra di "frutti del sottobosco" della provincia di Siena che si suddividono in base ai frutti utilizzati, la marmellata di "castagne" densa e cremosa, la marmellata di "sorbe pelose" grossetana, la marmellata di "more selvatiche", la marmellata di "sambuco".