Produttori condimenti

Condimenti

Condire significa rendere un cibo più piacevole e saporito mediante l'aggiunta di uno o più elementi, come ad esempio l’aceto o l’olio o il succo di limone. Il condimento può anche essere un intingolo costituito da più ingredienti.

La Toscana offre un’ottima raccolta, soprattutto in montagna, di frutti di bosco: fragole, lamponi, mirtilli e more da consumare freschi oppure da trasformare. Dalle more si produce, ad esempio, l’Aspretto di more, prodotto tipico della provincia di Lucca. Si tratta di un aceto di frutta aromatico, dal sapore assai intenso e dolciastro e dalla colorazione molto scura. La tradizionalità dell’aspretto di more e il suo aroma unico sono legati principalmente al particolare processo di trasformazione, agli attrezzi e ai materiali impiegati (trucioli di faggio, botti di rovere) e alle tecniche manuali di produzione che si sono tramandate e raffinate nel tempo. Inoltre l’utilizzo di more selvatiche dà a questo prodotto un gusto molto più intenso e dolce rispetto a quello dell’aceto ricavato da more coltivate. L’aspretto di more viene utilizzato in molti piatti tipici della zona: per insaporire i cibi, per attenuare il sapore di selvatico della cacciagione e per cucinare carni di struzzo. Ottimo accostamento si ha anche con il caviale.

Tra gli aceti più noti e popolari al giorno d'oggi troviamo certamente l'aceto balsamico, una prelibatezza che acquisisce un sapore unico maturando lentamente in botti di legno, trasformandosi da mosto in un condimento così speciale da sposarsi con le carni e i pesci, le verdure e i formaggi, senza dimenticare la dolce frutta ed il gelato, esaltando in ogni caso i sapori dei cibi bagnati dalla gocce profumate.

Anche i funghi porcini, che crescono spontaneamente nei boschi della Toscana, caratterizzati da particolari condizioni pedoclimatiche, si prestano bene per preparare salse e purè, prodotti che trovano un ottimo utilizzo come base per antipasti, per insaporire primi piatti o pietanze. Condimenti a base di olio extra vergine di oliva (prodotto tipico e pregiato in Toscana) e peperoncino, possono essere usati per condire legumi, paste e sughi, per marinare carne o pesce prima di cuocerli alla griglia; ottimi per le insalate.