Carni

Il territorio toscano è noto per la varietà di essenze vegetali e pascoli spontanei, sani e ricchi. I foraggi sono di qualitá decisamente superiore. In questo contesto ambientale e culturale si sviluppa l'allevamento di diversi tipi di animali destinati alla produzione della carne, allevamento che si fonda principalmente sulle razze autoctone bovine, suine ed ovine che forniscono carni molto pregiate.

Tra i bovini spiccano le razze Chianina, razza bovina italiana un tempo utilizzata come forza motrice e ora allevata esclusivamente per la produzione di carne (come non menzionare la prestigiosa "Fiorentina"?), che deve il suo nome alla Val di Chiana, di antiche origini, conosciuta da più di 2000 anni, Maremmana, Calvanina e Garfagnina, tutte allevate allo stato brado, caratteristica che ha fatto sì che le loro carni fossero molto ricercate anche durante gli anni della crisi del settore dovuta alla BSE (patologia mai riscontrata nelle razze autoctone toscane). Tra i suini spicca su tutti la pregiatissima razza di Cinta senese allevata allo stato brado e semibrado in varie zone delle province di Siena e Firenze e nell'area delle Colline Metallifere. L’allevamento ovino toscano è rappresentato prevalentemente da tre razze, l'Agnello Appenninico, la Massese e la Sarda, seguite da sporadici greggi di Comisana.

Prodotti carni